Il monologo di satira – Filippo Giardina

Il monologo di satira – Filippo Giardina

2015 – Il monologo di satira – Filippo Giardina

WORKSHOP SUL MONOLOGO DI  SATIRA
con Filippo Giardina di Satiriasi

Torino chiama Roma e Roma risponde!

Comedy Studio e il TAC sono orgogliosi di ospitare Filippo Giardina, attore, autore e fondatore del gruppo Satiriasi di Roma, per un workshop sul monologo satirico.
A partire dall’esperienza di Satiriasi, un viaggio all’interno della satira, del perchè in Italia non si fa, del come la si fa bene: dalla costruzione della battuta alle compulsioni che spingono il comico a salire sul palco. Il tutto raccontato da un esperto che non fa solo teoria ma che il palco lo vive tutti i giorni.

Quando: Sabato 14 e domenica 15 febbraio 2015, con i seguenti orari:
dalle 10.00 alle 17.00

Numero massimo partecipanti: 20.

Costo workshop : 190 euro
(comprensive di ingresso spettacolo, tessera Arci 10 euro e tessera TAC 30 euro)
Costo x allievi Comedy Studio: 100 euro

ACQUISTA ONLINE

Dove: Circolo NOA’, corso Regina Margherita 154
Info: info@comedystudio.it

————————————–

PROGRAMMA CORSO

– Urgenza satirica e narcisismo
– La ricerca del punto di vista attraverso l’analisi cosciente del proprio vissuto esistenziale e intellettuale
– Il paradosso necessario
– Struttura e metrica del monologo
– Le battute, le belle battute, le battute enigmistiche, e le battute compulsive.
– Cuore e tecnica
– Cinismo nichilismo e sciacallaggio
– Il prezzo da pagare per un buon monologo
– La ricerca del personaggio non personaggio (essere comico non vuol dire fare il simpatico)
– Satira e cabaret politico
– Ideazione di un monologo collettivo

NB: Ogni partecipante dovrà portare un blocco e una penna e soprattutto almeno un’idea che sente di voler condividere col mondo

Chi è Filippo Giardina
“Sono un comico, attore, autore, co-regista di un film, cantante di tre canzoni, buon giocatore di biliardo e tresette.
A vent’anni comincio l’avventura cabarettistica con un trio, copiando pezzi celebri e bevendo fiumi di birra per sedare l’ansia. Mi rifugio allora nel mondo dissoluto dei villaggi turistici, alternando spettacoli teatrali a tornei di biliardo e tresette.
Dopo aver lambito la dipendenza da qualsiasi sostanza potesse sedare le mie angosce, decido di trasferire le mie ossessioni al teatro. Mi diplomo al conservatorio teatrale di Giovan Battista Diotajuti e comincio a fare l’attore.
Molti spettacoli, alcuni brutti e sottopagati. La disperazione mi avvicina alla scrittura comica e rimango folgorato dal mondo della stand up comedy. Mi esibisco in teatri, balere, piazze, pizzerie, sagre, matrimoni, programmi tv da quattro soldi e festival truccati, cercando di fare satira laddove sembrava impossibile. Ed effettivamente lo era, lo è, ma tutt’ora è il mio mestiere.
Scrivo un libro di poesie di umorismo gastronomico. In totale spregio del profitto, mi chiudo in una cantina per due anni con Mauro Fratini per “Non Rassegnata Stampa” , la resistenza della satira libera in italia. 207 puntate, le sit-com “Preti” e “Le Pippe”, un discorso alla nazione e una 24 ore in diretta web ricostruendo un anno di storia in chiave satirica. La depressione non si placa e con Alfredo De Marco scrivo interpreto e dirigo il mio primo lungometraggio “Successo in 100mq”, un film marcio e disturbato. Per lanciare il film nasce “100mq la prima trasmissione su facebook” 13 puntate per raccontare 15 mesi di lavoro in un film di 78 minuti a costo zero.
Dilaniato dal mondo circostante, scrivo e canto la ballata di protesta “In Italia la cultura non è più una cosa seria” e le canzoni rap “La Rivoluzione Pacifica” e “Vita di M”.

Il Progetto Satiriasi
Satiriasi nasce nel 2009 da un’idea di Filippo Giardina, che sentendo l’esigenza di una satira adulta, cinica e dissacrante ha chiamato a raccolta un collettivo di professionisti della comicità, per dare vita a spettacoli di stand up comedy V.M.18.
Un punto di vista diverso rispetto alla consunta comicità italiana degli ultimi vent’anni, ha generato monologhi ferocemente divertenti su temi controversi quali pornografia, religione, incesto, cancro, alcolismo, tossicodipendenza, depressione, taglio e cucito.
Da novembre 2012 partirà la quarta stagione, che darà luogo, come nelle passate edizioni, a dieci serate nelle quali i comedian si alternerneranno sul palco della Locanda Atlantide (Roma), proponendo monologhi inediti della durata di circa dieci minuti.
Ogni monologo cercherà di mantenersi fedele alle regole del manifesto di Satiriasi.
L’esperienza di questi anni, ha portato e continuerà portare, ogni singolo comedian a produrre individualmente spettacoli di stand up comedy, che dal palco di Satiriasi stanno inesorabilmente infettando la sedicente parte sana di questo nostro bigotto belpaese.

SPETTACOLO DI FILIPPO GIARDINA

Sesto Potere è il sesto monologo satirico di Filippo Giardina. Il fondatore di Satiriasi – Stand-up comedy, dopo Solerte Accidia e Bolle di Sapone torna con un nuovo spettacolo comico visceralmente impopolare.

Internet ha trasformato gli esseri umani, la religione li ha resi più stupidi e le persone si sono convinte di avere qualcosa da dire.
Perchè la politica è gestita dai ricchi e non dai poveri?
Le donne sono veramente più intelligenti degli uomini?
L’estinzione del genere umano sarebbe una tragedia?
In una società regredita, la risata è rimasta l’ultima, necessaria, forma di contatto con la realtà.

Il linguaggio crudo e i temi trattati rendono Sesto Potere uno spettacolo rigorosamente vietato ai minori di 18 anni.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *