Marco Guernieri

Marco Guernieri

Marco Guernieri Marco Guernieri nasce in una regione del Nord italia nel 20esimo secolo circa. Forte del suo amore per i dettagli, decide quindi di darsi all’arte. Dal Teatro di scena all’improvvisazione, dal drammatico all’arte figurativa, dalla sceneggiatura al mimo, passando anche da teatro di strada e arti sceniche, non c’è davvero nulla che sappia fare, così si dà al cabaret. Dopo aver calcato i primi palchi é una frase che gli è sempre piaciuta nelle biografie degli artisti, così decide di inserirla nella propria. Inizia così ad esibirsi in alcuni locali del palcoscenico Torinese riscuotendo un discreto successo tra il piccolo e il grande pubblico: bambini e anziani. La sua carriera avanza e i riconoscimenti non tardano ad arrivare, sia dai vicini di casa che dal cugino. Ormai celebre la dichiarazione lasciata al termine di una sua esibizione dalla nonna: “bravo”. È in questo periodo che arriva la chiamata dalla redazione Rai, che però cercava un certo Giorgio e attacca. Forte di questa esperienza con la Rai, tutt’ora presente sul suo curriculum, continua a calcare i palchi come autore e interprete dei suoi pezzi da singolo e nel duo fondato con Alessandro Fazzalari. Dicono di lui: “davvero, non so chi sia” (passante in corso regina). 1. Di cosa non puoi più fare a meno da quando frequenti Comedy Studio? Di pagare la rata del corso. No davvero, non ne posso fare a meno. Una volta ad esempio ho provato a smettere e mi hanno cacciato dal corso. E’ stato bruttissimo. Ora la pago sempre. 2. Qual è la cosa che fai appena torni a casa dopo la lezione?...